Come guarire in fretta un tatuaggio?

Dobbiamo pensare al tatuaggio come a una ferita, che ha bisogno di riguardi e accortezze per poter guarire al meglio. Questa cura inizia non appena il tatuatore avrà impresso l’ultima linea, e prosegue per un lasso di tempo più o meno lungo – a seconda della risposta della nostra pelle, del punto in cui è stato fatto il tatuaggio, e dalla presenza di infezioni o meno. Se vogliamo che il disegno non sbiadisca in fretta, e non vogliamo che si rovini permanentemente in seguito a una sepsi, allora dobbiamo avere costanza e dedizione.

A tatuaggio finito la nostra pelle in quel punto sarà arrossata e infiammata. Per lenire il bruciore dobbiamo provvedere subito ad applicare sull’area interessata una crema specifica per i tatuaggi, che dovremo far assorbire per bene prima di coprire con una garza. Per qualche ora dobbiamo

Che cos’è e come fare un sogno lucido?

Conosciuto ed esplorato ampliamente in psichiatria, il sogno lucido è da sempre un argomento che affascina chiunque. Non tutti sanno che grazie a questo modo di sognare non saremo più semplici spettatori passivi di un film mentale che si snocciola davanti ai nostri occhi – come accade ogni notte – ma avremo la possibilità di intervenire e spesso cambiare le sorti del sogno. A volte ci capita di sognare lucidamente senza volerlo. Tuttavia, imparando a conoscere al meglio questo fenomeno e allenandoci tutti i giorni, ci sarà possibile diventare dei sognatori lucidi – anche chiamati onirorauti. Come farlo però a livello pratico?

Si arriva ad essere sognatori lucidi con molta pratica, facendo esercizi come quello di scrivere un resoconto dettagliato alla fine di ogni sogno passivo, per aumentare la nostra consapevolezza durante questa fase. Tenere un diario quindi

Cosa indica sognare un ragno?

Nella vita comune i ragni sono animali che spesso temiamo, o che comunque siamo soliti ritenere sgradevoli. Se ne sogniamo uno però spesso è portatore di buone notizie: con pazienza e perseveranza potremmo raggiungere i nostri scopi. Per conoscere i significati precisi di questo tipo di sogno possiamo continuare nella lettura, o approfondirla meglio sull’articolo dedicato al sogno del ragno e significato.

Volendo essere più specifici possiamo guardare al ragno come a noi stessi: con grande impegno stiamo tessendo una tela, e ci stiamo impegnando perché risulti perfetta. Questo può intendersi sia a livello professionale (stiamo aspettando una promozione? Abbiamo a che fare con nuove mansioni difficili ma appaganti?) che sentimentale (se stiamo corteggiando qualcuno, gli stiamo “facendo il filo” come si dice, potrebbe indicare una svolta positiva nella relazione). Il sogno quindi altro non è che

Radici e significato del lupo come totem

Spesso il lupo viene erroneamente associato a una personalità crudele e feroce, ma in realtà il significato di un simile simbolo è ben lontano da quello apparente. Il lupo infatti sta a rappresentare la forza d’animo, il coraggio, intelligenza, ma anche lealtà verso gli altri e il desiderio di seguire il proprio istinto primordiale.

Essendo un animale che viaggia in branco il lupo è molto fedele: un amico sincero e onesto su cui contare. Questa connotazione è accentuata nella mitologia dei nativi americani, dove il lupo è un totem assegnato alle guide spirituali. Nel senso più esteso il branco di un lupo può interpretarsi anche come una famiglia (reale, o creata come quella composta appunto dagli amici). Nell’antica Roma infatti si credeva che fosse stata proprio una lupa, mamma e protettiva, ad allattare e prendersi

Scale retrattili in legno

Se dobbiamo raggiungere una mansarda o un sottotetto molto alto la soluzione migliore è quella di comprare una scala retrattile. Questi apparecchi ci aiutano a entrare nella stanza, senza ingombrare: proprio come si capisce dal nome infatti queste sono a scomparsa, e una volta chiusa la porta non ne rimane più traccia.

Le scale in legno, di cui abbiamo parlato ampliamente qui, possono essere di 3 tipi a seconda di come possiamo riporle. Sono possibili infatti altrettanti metodi di chiusura, ovvero:

      Il sistema manuale;

      Il sistema pantografo;

      Il sistema motorizzato.

Nel primo caso la scala viene aperta a mano, e senza l’ausilio di altri strumenti. Nel secondo ci aiuteremo invece con un’unica asta metallica, e nel terzo invece l’operazione avviene in maniera automatica (dopo averne dato l’input con l’apposito telecomando la scale si

Cosa c’è da sapere sull’irraggiamento?

L’irraggiamento è il metodo con il quale i pavimenti termici spandono il loro calore per tutta la casa. Seguendo questo modus operandi tutta la casa sarà mantenuta al caldo, e in maniera uniforme e omogenea. Ma come è possibile tutto ciò? In che modo i pavimenti riscaldanti riescono a intiepidire gli ambienti più freddi e umidi? In questa breve guida, e nelle righe che seguono, possiamo rispondere a tali quesiti.

Al contrario dei termosifoni, che tendono a scaldare solo l’area a loro prossima, un pavimento riscaldante è in grado di spargere tutto il calore necessario a scaldare l’intera casa. Come abbiamo appena visto per farlo sfrutta un sistema chiamato irraggiamento, ovvero emana e sparge calore lungo tutta la superficie pavimentale. Sempre grazie all’irraggiamento non vengono sollevate polveri di ogni sorta, e la qualità dell’aria stessa ci guadagna.

Come è fatto un pavimento in resina?

L’utilizzo della resina nel settore edilizio ha origini antiche, tuttavia solo da un paio di decenni abbiamo iniziato a sfruttarla per la pavimentazione. Inizialmente infatti veniva impiegata come collante, poi per la creazione di condotti e pannelli, e solo successivamente – circa a metà degli anni Novanta – come pavimento. Il suo utilizzo era relegato a pavimenti industriali o comunque commerciali, e solo molto lentamente è entrata in punta di piedi nelle nostre case.

Per questo non tutti sanno come si presenta un pavimento coperto in resina, e non si rende conto delle infinite possibilità che può esplorare – a livello di design per esempio – con questo tipo di materiale.

Un pavimento in resina all’esterno si presenta come una superficie liscia e omogenea, senza quindi quelle fastidiose fughe ben visibili che caratterizzano gli altri tipi di pavimenti. Questo effetto

Cosa sono le Hobbit Hole e perché non possiamo più farne a meno

Dalla visione creativa di un’azienda americana, precisamente la Wooden Wonders, sono nate le casette in legno Hobbit Hole. Queste costruzioni, tutte realizzate in artigianato e personalizzabili, sono una vera chicca da tenere in giardino, che ne risulterebbe subito impreziosito.

I prefabbricati in legno vengono usati maggiormente per lo svago e la privacy dei più piccoli, che possono avere un loro spazio all’esterno di quello familiare – ma comunque vicino alla loro casa, e quindi in un ambiente sicuro e facile da monitorare. Tuttavia ci sono alcuni modelli destinati ai nostri amici a quattro zampe: si tratta di vere e proprie strutture polifunzionali costituite da piccole e grandi gabbiette. Tutte le tipologie di Hobbit Hole sono strutture abbastanza piccole, leggere e facili da trasportare. Le dimensioni infatti non superano mai i 60 metri quadri. In

È sicuro farsi un piercing sulla mano?

Tra i tanti posti in cui possiamo farci un piercing la mano è uno di quelli meno sfruttati. Questo perché, essendo una parte del corpo delicata e molto utilizzata quotidianamente, potremmo correre dei rischi. Per evitare spiacevoli incidenti, ed essere consapevoli di cosa ci attende, è consigliabile informarsi al meglio sull’argomento – proseguendo la lettura o visitando www.piercingsulweb.it.

Se abbiamo deciso di farci un piercing sulla mano abbiamo di fronte a noi due possibili opzioni: possiamo optare per un surface, oppure scegliere un microdermal. Nel primo caso avremo un piercing che attraversa la pelle da parte a parte, e sulla mano sarà invisibile la barra che unisce entrambe le estremità, che invece spunteranno fuori. Nella seconda ipotesi invece avremo un piccolo innesto sottopelle, realizzato in titanio o acciaio chirurgico, che lascerà a vedersi solo il piccolo gioiello

Struttura e descrizione di un pavimento laminato

Sebbene a un primo sguardo possa trarci in inganno, un pavimento laminato non è realizzato in legno – come invece il parquet. Proprio per questo è spesso preferibile al parquet, soprattutto in quegli ambienti dove sarebbe impossibile fare uso di legno (come in bagno, o in altre stanze prettamente umide). Utilizzando il laminato avremo dei costi di manutenzione minimi, pari quasi a zero, e anche il prezzo dell’installazione in sé è minimo – soprattutto se messo a confronto con quelli legati al parquet.

Questo tipo di pavimenti sono caratterizzati da una struttura stratificata. Per ottenere tale risultato viene impiegato un procedimento detto pressofusione, ovvero si provvede a pressare dei pannelli di vari materiali, precedentemente impregnati di resine termoindurenti. Questi strati hanno un ordine ben preciso: al centro ce n’è uno in fibra di legno e resine, detto