Che cos’è e come fare un sogno lucido?

Conosciuto ed esplorato ampliamente in psichiatria, il sogno lucido è da sempre un argomento che affascina chiunque. Non tutti sanno che grazie a questo modo di sognare non saremo più semplici spettatori passivi di un film mentale che si snocciola davanti ai nostri occhi – come accade ogni notte – ma avremo la possibilità di intervenire e spesso cambiare le sorti del sogno. A volte ci capita di sognare lucidamente senza volerlo. Tuttavia, imparando a conoscere al meglio questo fenomeno e allenandoci tutti i giorni, ci sarà possibile diventare dei sognatori lucidi – anche chiamati onirorauti. Come farlo però a livello pratico?

Si arriva ad essere sognatori lucidi con molta pratica, facendo esercizi come quello di scrivere un resoconto dettagliato alla fine di ogni sogno passivo, per aumentare la nostra consapevolezza durante questa fase. Tenere un diario quindi è la prima regola se vogliamo sviluppare tale capacità. Oltre questo dobbiamo assicurarci di dormire bene e profondamente ogni notte. I sogni infatti si creano durante la fase REM, ovvero quella di sonno più profondo. Se siamo troppo stanchi, o se ci svegliamo spesso durante la notte, probabilmente non riusciremo mai a sfiorare questa intensità di assopimento.

Un altro metodo per rendere la mente elastica e recettiva a questo tipo di esperienze viene chiamato RCT – acronimo di Reality Control Test. Questo esercizio consiste nel rendersi pienamente conto di ciò che ci circonda, osservandolo con attenzione a distanza di un breve lasso di tempo. Per esempio se siamo nel letto possiamo decidere di guardare fuori dalla finestra, magari ogni 30 o 60 secondi, e registrare mentalmente i cambiamenti che sono avvenuti dall’ultima volta che vi abbiamo volto lo sguardo. Per renderlo davvero funzionale dobbiamo farlo spesse volte al giorno, per almeno un mese.

L’ultimo metodo tra quelli realmente funzionali è il cosiddetto WBTB (Wake Back To Bed): dobbiamo dormire profondamente per almeno 6 ore, e poi trascorrerne una da svegli immaginando cosa ci piacerebbe sognare. Dopo aver visto mentalmente la scena possiamo tornare a dormire, continuando a proiettare tale fantasia nella nostra mente. In questi casi la possibilità di fare un sogno da lucidi aumenta notevolmente