Mignon, a parete o a pavimento: le tipologie dei funghi riscaldanti

Sia che si voglia abbellire il tavolo da giardino con un centrotavolo che abbia anche la funzione di riscaldatore esterno per sorseggiare un caffè a colazione o il the delle cinque, oppure si desideri gustare una cenetta nel patio in buona compagnia anche fuori stagione quando si avverte il morso del freddo, un fungo riscaldante può essere la soluzione giusta. Queste particolari e artistiche stufe da esterno, disponibili nella tipologia elettrica o a gas, sono l’unico modo per poter fruire dei propri spazi scoperti senza dover tremare dal freddo nella stagione invernale o autunnale inoltrata. Non si ha la possibilità di cambiare le stagioni, tocca adeguarsi, purtroppo non è sempre estate, ma con questi generatori termici concepiti proprio per gli spazi esterni godersi dei bei momenti all’aperto non è più un’utopia. In più danno un tocco di classe al contesto, che sia terrazzo, patio o giardino.

Sarà piacevole, grazie ai funghi riscaldanti, trascorrere del tempo fuori anche quando fa freddo. La gamma di queste particolari stufe da esterno è molto assortita. Nella variante ‘funghetti’ da tavolo, si possono acquistare dei riscaldatori mignon che vengono poggiati sul tavolo o su un muretto di recinzione più per decorazione che per funzionalità, riuscendo a riscaldare solo chi vi sta letteralmente incollato. Diversi e più efficienti anche sul piano termico i funghi riscaldanti standard, spesso molto alti, fino a 2 metri e oltre, che si fissano fuori o, se elettrici, anche dentro casa.

Chi produce i migliori funghi riscaldanti? Le case produttrici non si contano, citiamo fra i tanti marchi Solaira, che produce e commercializza funghi riscaldanti free standing, cioè a libera installazione in giardino o, comunque, in spazi a cielo aperto o anche riscaldatori da montare al muro. Non tutti li amano, quanti li hanno provati si dividono in due fazioni: pro e contro. Chi ha da ridire è per via del calore a detta di molti troppo blando o il tipo di luce che non piace a tutti.  In una valutazione finale, però, Solaira si salva perché ottiene punti per l’ottima qualità dei materiali impiegati e la garanzia dei dispositivi di sicurezza a prova di bambino o animali domestici. Questi ed altri modelli li potete trovare sul sito dedicato www.fungoriscaldante.it.